Quality is everyone's responsibility

William Edwards Deming (1900 – 1993)

IL QUALITY-SAFETY-EXCELLENCE-ACCOUNTABILITY (QSEA) MODEL

La nuova prospettiva per la gestione sanitaria è che il sistema sanitario deve essere considerata come un'organizzazione Affidabilità High (HRO). Dealing quotidiano con la gente la salute e la vita delle persone, un ambiente ospedaliero dovrebbe essere infatti il tipico esempio di HRO. 
Le organizzazioni di alta affidabilità sono sistemi complessi di solito operano in un ambiente ad alta tensione, con l'obiettivo di dare ai propri clienti risultati specifici e preordinati (la finale goal), la gestione di collateralmente beni di grandi valori dai clienti stessi (la fiducia intermedio) e accettando sempre il concetto filosofico che gli errori si succedono, accadono e accadrà. 
Una definizione complementare di HRO li può descrivere come i sistemi autarchici che sono in grado di rispondere a tutte le possibili inconvenienti in tempo reale, cioè sistemi in grado di rispondere a tutti i problemi in arrivo utilizzando preesistente e pre-validati fotogrammi comportamentali. 
Alcuni HRO sembrano anche a condividere la caratteristica fondamentale di gestione delle persone vive solo per offrire loro obiettivi molto sofisticati come molto beni comuni o di base: quindi HRO non possono che essere le organizzazioni ad alte prestazioni. HRO deve sempre tendere all'eccellenza che è la combinazione virtuosa e prospettica di qualità (Q tecnica + Q non tecnici) e di sicurezza (tecniche S + S non tecniche). Sia la qualità (una dimensione essenzialmente sul risultato prestazioni) e la sicurezza (una dimensione essenzialmente sul singolo cliente) dipendono sia variabili umane e strutturali. L'eccellenza delle prestazioni certificate è a sua volta la base per l'intero sistema Accountability (una dimensione soprattutto sulla comunità). La profonda essenza del Accountability sistema è la comunicazione ufficiale, chiara e uptodate a tutti i potenziali soggetti interessati circa il livello di prestazioni concesse dal sistema stesso. Il modello Accountability è un chiaro passo verso un mondo di scelte informate e responsabili di tutti i potenziali soggetti interessati e della concorrenza virtuosa tra sistemi simili. Il modello QSEA è quindi un modello lineare partendo da intrinseca e separato caratteristiche sistemiche e raggiungere una dimensione di comunicazione e certificazione pubblica e unitaria.

Considerato come un HRO, un sistema sanitario deve sempre lavorare per raggiungere l'eccellenza, come di fronte allo standard media. Il miglior risultato clinico per ogni paziente è la missione di tutti i giorni per ogni sistema sanitario
Considerato come un HRO, un sistema sanitario deve sempre lavorare per raggiungere l'eccellenza, come di fronte allo standard media. Il miglior risultato clinico per ogni paziente è la missione di tutti i giorni per ogni sistema sanitario. 
Un semplice esempio di HRO è l'aereo: si tratta di un sistema chiuso che gestisce regolarmente i passeggeri vive (il trust intermedio) per farli volare grandi distanze in tutto il mondo (la meta finale oggi percepita come un risultato normale) e che può fidarsi solo nelle capacità dell'equipaggio di cabina addestrati per risolvere tutti i problemi in volo (la connotazione autarchico).
Ogni regola umana è la risposta preventiva a una vulnerabilità sistemica percepita
Un modello HRO molto diverso si può immaginare per il sistema sanitario, in cui l'obiettivo finale e la fiducia intermedia sono circa le stesse buone (persone di salute), dove la fiducia intermedio è a circa la salute carente e in cui l'obiettivo finale è di circa il restauro di una perfetta salute. Di fronte al modello lineare di HRO dal set aereo, un tale modello HRO circolare porta una regola diversa per descrivere il rischio esito negativo (NOR) del l'intero modello, essendo il NOR la più importante etichetta pubblica per un HRO. Per i modelli lineari HRO: NOR ≡ SNOR, dove SNOR è il sistema di Risk esito negativo che è l'intrinseca NOR per un certo HRO. Per i modelli circolari sanità HRO:. NOR = SNOR + PNOR, dove PNOR è il paziente legato NOR (il rischio naturale per una certa malattia di peggiorare nonostante l'intervento medico corretto) indelebile 
In HRO la complessità strutturale si prevede l'esistenza di sistemica rischi di fallimento (snor). In altri termini, un NOR HRO zero non esiste. Un HRO è per definizione non è un sistema infallibile (non esistono sistemi umani infallibili), ma è comunque un sistema fallibile dove esistono progetti di gestione del rischio di base e progetti di gestione delle crisi e funzionano correttamente. La combinazione del Risk Management di base e la gestione delle crisi può essere definita come la gestione delle vulnerabilità del sistema. In tale prospettiva, le piccole NOR sono il primo risultato di processi di gestione delle vulnerabilità del sistema virtuoso.
La crisi è una circostanza sottolineando negative richiedere l'impiego di energie straordinarie per ristabilire l'equilibrio omeostatico dell'intero sistema. Una crisi deve sempre essere gestita e può essere risolto, attenuato o semplicemente comunicata alle parti interessate. Il tempo di rilevamento di una crisi di montaggio è una variabile importante per la sua gestione: prima rilevazione, maggiore è la possibilità di risolvere o attenuare gli effetti negativi

Ogni regola umana è la risposta preventiva a una vulnerabilità sistemica percepita. 
Un efficace progetto Clinical Risk Management è in grado di ridurre la frequenza degli errori clinici e delle crisi cliniche ed anche per ridurre la misura del danno paziente conseguenti ad un errore clinica. Un efficace Clinical progetto di gestione delle crisi aiuta il team medico per rispondere a una crisi clinico il migliore e il modo più veloce. Sotto un certo punto di vista, l'efficace gestione delle crisi clinica prevede la spina per alcuni dei fori fette di formaggio del motivo di una imperfetta gestione del rischio clinico. Tuttavia, non tutte le crisi cliniche provengono da fallimenti di gestione del rischio. 
La crisi è una circostanza sottolineando negativo richiedono l'uso di energie straordinarie per ristabilire l'equilibrio omeostatico di tutto il sistema. Una crisi deve sempre essere gestita e può essere risolto, attenuato o semplicemente comunicata alle parti interessate. Il tempo di rilevamento di una crisi di montaggio è una variabile importante per la sua gestione: prima rilevazione, maggiore è la possibilità di risolvere o attenuare gli effetti negativi. In ambito clinico, ogni crisi aumenta la SNOR e può produrre sia un vero esito negativo o un terminale Claim Medical Malpractice. Secondo il tempo di rilevamento di crisi, possiamo identificare crisi semplicemente determinano un aumento della SNOR (crisi di classe I) e le crisi già determinano un NO (II crisi classe) o MMC (III crisi classe). Come il peggior esempio, le crisi di classe IV sono crisi riconosciuti e gestiti dopo due o più simili esperienze di crisi.


  Risoluzione Attenuazione Comunicazione
I crisi di classe + ++ +++
Crisi di classe II +/- +/- + / +
Crisi di classe III - - +/-
Crisi della classe IV 
(per gli episodi previosus)
- - -

Strumenti cruciali sia per la gestione dei rischi e la gestione delle crisi sono gli incidenti di Reporting Systems (IRS), il Root Cause Analysis (RCA) e il FMEA (FMEA). Come in un circolo virtuoso, tutti gli errori precedenti devono imparare qualcosa (IRS, RCA) e l'analisi circa l'errore accaduto deve individuare e cancellare la base consentendo sistemica per esso (FMEA). L'incidente segnalazione dovrebbe essere di circa Eventi avversi, no-Harm Eventi e mancati incidenti e dovrebbe essere un'attività no-colpa. Differenziare la via rischio che porta a un esito negativo del risultato negativo in sé:

  Pathway Rischio Esito negativo
Evento avverso Completato Accaduto
Event No-Harm Completato Non è successo
Vicino Misses Non Completato Non è successo

Poggiato sulla competenza professionale umana di tutta la squadra clinica e non clinica residente (HumPC = Hum competenza clinica + Hum non clinici competenza) e il valore di entrambi dell'ambiente ospedaliero (E) e le attrezzature tecniche residenti (TE), un efficace Vulnerability Management System (SVM) garantisce ai pazienti di ricevere la migliore assistenza ospedaliera (BHC). In termini matematici basilari: BHC = HumPC + TE + E + SVM, una formula molto simile al paradigma generale SHEL da Edwards (Software + Hardware + ambiente + Lifeware, dove S ≈ SVM, H ≈ TE, E ≡ E e L ≈ PC) utilizzato per descrivere e analizzare lo stato prestazioni di ogni sistema umano.


Tutti i lavoratori ospedalieri devono essere specificamente addestrati per il riconoscimento delle crisi e le crisi di reporting
Uno o più addendi mancanza di questa somma determinano chiaramente il livello di prestazioni in un certo ambiente medico per separare da quella ottimale, creando un problema di rilevante medico legale. Ogni singolo ospedale ponendo lontana dal paradigma HRO (una circostanza piuttosto comune nelle Autori esperienza professionale) è un problema medico-legali pertinenti. 
Tutti i lavoratori ospedalieri devono essere specificamente addestrati per il riconoscimento delle crisi e le crisi reportistica. 
Una particolare attenzione deve essere posta alla la competenza clinica. Il CC è una competenza professionale per arrivare, dopo i gradi accademici. Si tratta di una combinazione complessa e dinamica di singolare talento, l'esperienza di tutti i giorni, la formazione personale continua e incessante aggiornamento professionale. La cosiddetta piramide del CC ha la teoria (contributo accademico) come il primo e il più ampio piano, la capacità di prestazione (la capacità di utilizzare la base teorica destra all'interno un caso reale) come secondo e piano intermedio e l'azione (la buona pratica quotidiana) come il terzo e il pavimento più piccolo.
Ogni piccola crisi clinico può esplodere nell'opinione pubblica cresce quindi molto più grande e molto più doloroso per l'ospedale. Crisi cliniche macroscopiche devono essere gestiti da crisi manager professionisti e qualificati Crisis Team secondo la teoria generale della gestione delle crisi non-clinico
L'apice della piramide è rappresentato dalla facoltà di insegnamento. Più piccolo è il pavimento di un certo livello di piramide, minore è la quantità di professionisti in grado di raggiungere e rimanere lì: la CC può essere anche uno strumento per effettuare la selezione professionale verso l'eccellenza. I CC di diversi professionisti possono sinergicamente agire verso l'ottimo stato di prestazioni di un sistema sanitario (un passaggio dal modello SHEL al modello SHELL da Hawkins). 
La combinazione di E e TE può essere visto come la misura della base Hospital Competence ( HospC). La SVM governa l'incontro tra il HumPC e HospC. 
Il Clinical Risk Management mira a ridurre il SNOR e alla prevenzione delle crisi cliniche: è ovviamente una gestione preventiva e si tratta di una dimensione epidemiologica. La gestione delle crisi Clinical mira a cancellare o ridurre l'esito negativo per un singolo paziente definito (NO) e anche il danno collegato per l'ospedale, dal punto di vista che ogni NO privata è la base per una perdita ospedale. La gestione delle crisi clinica può essere quindi considerato come la dimensione individuale del Clinical Risk Management (NO contro NOR). 
Ogni piccola crisi clinico può esplodere nell'opinione pubblica cresce quindi molto più grande e molto più doloroso per l'ospedale. Crisi cliniche macroscopiche devono essere gestiti da crisi manager professionisti e qualificati Crisis Team secondo la teoria generale della gestione delle crisi non cliniche. Ogni ospedale deve avere i propri consulenti di crisi e Crisis Manager per la gestione di tutte le crisi macroscopiche. Per un ospedale, anche la perdita semplice o temporanea di reputazione è un cancro. 
La gestione delle crisi Clinical (una versione specifica di gestione delle risorse di crisi già sviluppato per gli equipaggi aerei e per molti altri ambiti professionali) interessato in primo luogo i anestesisti come specialisti della medicina di emergenza, ma oggi dovrebbe allargare la sua influenza su tutti gli equipaggi in ospedale. In realtà la risposta alla crisi non può che essere una risposta squadra organizzata. Generalmente considerato come problemi impedito acuti e non necessitano di una soluzione molto veloce per evitare risultati molto negativi, le crisi cliniche possono essere molto eterogenea proveniente ad esempio da un arresto cardiaco intra moenia (un tipo molto tipica di una crisi clinica puro) alla gestione un paziente exanguinating rifiutare trasfusioni di sangue per uno scopo religioso (una sorta di crisi medico-legale abbastanza comune in Italia). 
Un nuovo ramo dei forensi offerte medicina oggi con l'organizzazione dei sistemi sanitari a livello mondiale e può sfruttare il suo sfondo tradizionale su ex post analisi giudiziarie su casi di malpractice clinici per ottimizzare l'evoluzione dei sistemi sanitario, a guidare la SVM e per evitare errori clinici futuri. Per fare questo, la medicina legale deve intensamente cooperare con altri rami clinici e non clinici. Il contributo di questo tipo di medicina legale può aiutare a stabilire reali progetti SVM evidence-based. Programmazione ed esecuzione guasti sui rischi e la gestione delle crisi sono infatti fonti autonomi per malpractice clinica e per i crediti malcostume clinici. Come scritto sopra, anche un credito malcostume clinica è una crisi da gestire al meglio (III classe crisi clinico). Un modello semplice teorico per descrivere il rischio Malpractice rivendicazione nei singoli casi assume il MCR in funzione della misura Esito negativo: MCR = kx NO, dove
  1. NO = Previsto risultati clinici (ECO) - Raggiunto risultati clinici (RCO)
  2. k è una variabile legata paziente = Social Network Effect (END) +-Experience linked Anger (EA)
  3. ECO è influenzata dal paziente Personal Knowledge tecnica (PTK)
  4. PTK = 1 = Buono PTK + Bad PTK
  5. Bad PTK correla direttamente con ECO e con MCR
  6. Buona PTK correla inversamente con ECO e con MCR.

Secondo questo modello, dopo la produzione di NO MCR può essere ancora parzialmente gestito lavorando sulla variabile k-linked paziente e soprattutto lavorare sul EA. Psicologi professionisti possono gestire tali crisi al meglio e quindi devono essere sempre presenti all'interno di un sistema sanitario virtuoso. Gli psicologi professionisti possono anche eseguire al meglio tutte le preziose alternativa delle controversie Risoluzioni percorsi. Al contrario, gli avvocati specializzati gestirà al meglio tutte le controversie giudiziarie su casi di malasanità. Patologi forensi specializzati saranno a loro volta utile per i tentativi di ADR e necessarie per il procedimento giudiziario. 
Il passaggio da una prospettiva singolare per un una epidemiologica, il cumulativo MRC all'anno è un altro marchio principale di HRO e influenzerà le possibilità concrete per una certo ospedale a trovare e mantenere una buona copertura assicurativa. Broker assicurativi specializzati sono sempre necessari per adattare la migliore copertura assicurativa per i sistemi sanitari.

Per un certo ospedale, il cumulativo MCR è direttamente correlata con la distanza tra la cura migliore Hospital (BHC = 10/10 HPC + 10/10 TE + 10/10 E 10/10 + SVM) e l'Ospedale di cura attuale (CHC = x / 10 HPC + x / 10 TE + x / 10 E + x / 10 SVM). Un eccellente sistema sanitario presenta un gap Assistenza Ospedaliera molto vicino allo zero, mentre un sistema sanitario responsabile (composto da Accountable Cura organizzazioni) è un ottimo sistema che possa certificare pubblicamente tutte le sue virtù di prestazioni.
Healthcare Safety and Accountability
Via San Vincenzo n° 3 - 20123 - Milano
Ph. 02.87158413 - Fax 02.87152304
Email: info@healthcsa.org
Sede Cinese, Wenzhou
Office 3-2-P03 | The First Hospital of Wenzhou Medical University
South Baixiang Ouhai District, Wenzhou City
Provincia di Zhenjiang, PR China
Tel +86 13867 702 705 | E-mail: china@healthcsa.org
Username
Password